I mercati salgono sempre? La realtà è ben diversa

I mercati salgono sempre?

La realtà è diversa…

Dopo 12 anni di mercato rialzista alimentato dalla liquidità e indotto dalla Fed, il mercato è pronto per iniziare un altro ribasso “secolare”? 

Andiamo a vedere…

Il grafico sottostante mostra il mercato dal 1871 ad oggi, con i cicli di mercato rialzista evidenziati. 

In particolare solo 5 periodi sono mercati rialzisti negli ultimi 150 anni. 

Questi cinque periodi rappresentano il 100% di tutti i guadagni dell’indice. 

mercati

In altre parole, se avessi investito con la strategia del “buy-and-hold” durante qualsiasi altro periodo, avresti ottenuto risultati deludenti. 

ci sono 3 elementi che guidano mercati rialzisti secolari: 

1) Espansione delle valutazioni;

2) Crescita degli utili; 

3) Calo dei tassi di interesse.

mercati secolari

Il grafico in alto mostra i periodi di mercato rialzista/ribassista dal 1871 ad oggi, utilizzando i dati del Dr. Robert Shiller.

I mercati rialzisti secolari iniziano con valutazioni CAPE di circa 10 volte gli utili o anche meno. 

I mercati ribassisti secolari invece vedono la luce con valutazioni di 23-25 ​​volte gli utili o superiori.

In particolare, i periodi di mercato ribassista secolare sono caratterizzati da rendimenti prossimi allo zero durante il processo di contrazione delle valutazioni.

Le valutazioni sono molto predittive dei rendimenti a lungo termine quando si investe. 

Ciò che guida i  mercati ribassisti secolari a lungo termine è  la “contrazione delle valutazioni”.  

Ciò è causato dalla rivalutazione della capacità di guadagno delle società da parte degli investitori, a causa delle variazioni dei tassi di interesse, dell’inflazione e, soprattutto, delle prospettive di crescita economica. 

Le prospettive di una crescita economica robusta in futuro rimangono improbabili a causa degli elevati livelli di indebitamento, vento contrario alla deflazione.

La sopravvalutazione in un ambiente economico a crescita lenta è problematica. 

Il grande aumento degli utili durante il lockdown Covid è insostenibile, infatti l’economia si sta normalizzando. 

Massicci programmi di stimolo, combinati con un’enorme disoccupazione, hanno portato a profitti in aumento non più replicabili in futuro. 

mercati

L’indicazione più chiara che stiamo entrando in un mercato ribassista secolare è la deviazione degli utili dal loro trend di crescita. 

I guadagni non possono superare l’economia nel lungo periodo.

È l’attività economica che crea entrate aziendali. 

L’inversione della crescita economica e degli utili societari suggerisce che i prezzi delle attività sono vulnerabili a un grande riprezzamento che rifletta le realtà economiche future.

Come abbiamo detto, il mercato azionario riflette l’attività economica sottostante a lungo termine. 

Il 70% dell’attività economica è generata dai privati.

Il consumatore oggi è più indebitato che mai.

Con i risparmi bassi, la crescita del reddito minore dell’inflazione e il debito tornato a livelli record, la capacità fondamentale di ri-indebitarsi a livelli estremi non è più disponibile.

Non dimentichiamo inoltre il fatto singolare più importante.

Dopo i due precedenti mercati ribassisti, il rally dei mercati dal 2013 ad oggi NON si è basato su fondamentali economici reali. 

Proveniva da massicci interventi monetari da parte delle banche centrali a livello globale. 

Tutti i precedenti mercati rialzisti secolari erano dati da sottovalutazioni estreme, mercati finanziari sbiaditi e tassi di interesse in calo. 

Non è il caso di oggi.

Ciò non significa che non puoi fare soldi in un mercato ribassista secolare. 

Significa solo che i rendimenti del mercato saranno molto bassi con strategie “compra un po’ di tutto che tanto va su”. 

Gli investitori con molte competenze e molto lavoro possono continuare a costruire ricchezza mentre il mercato entra in un contesto di lenta crescita economica.

Non a caso, gli investitori che hanno copiato le mosse del nostro team di analisti hanno ottenuto grosse soddisfazioni, nonostante l’SP500 registri quasi un -20% da inizio anno.

Puoi unirti a loro tramite uno dei nostri canali di investimento, che puoi trovare qui sotto.

A presto,

Andrea

Stock Gain
Batti la diversificazione con la focalizzazione

Articoli popolari

Ultimi articoli